attualità

L’ultima idea dei cinesi: una finta luna per illuminare le strade

di  redazione  -  6 dicembre 2018

L’ultima idea dei cinesi: una finta luna per illuminare le strade

Il presidente di un’agenzia spaziale privata a Chengdu, in Cina, ha recentemente rivelato piani per il lancio di una “luna artificiale”. Sarebbe a otto volte più luminoso della luna reale e in grado di sostituire i lampioni tradizionali. L’ambizioso progetto è stato annunciato a Chengdu, nella provincia sudoccidentale del Sichuan. Wu Chunfeng, il presidente del Chengdu Aerospace Science and Technology Microelectronics System Research Institute Co (Casc) ha presentato piani per lanciare un satellite di illuminazione. Questo satellite sarebbe otto volte più luminoso della luna, e capace di illuminare un’area con un diametro tra i 10 e gli 80 km.

L’innovazione. L’innovativo satellite “progettato per integrare la luna di notte” è apparentemente in fase di sviluppo da anni. Ma grazie al rapido avanzamento della tecnologia, dovrebbe essere pronto per il lancio nel 2020. I dettagli esatti devono ancora essere rivelati, ma alcuni media hanno già riferito che avrà un rivestimento che può riflettere la luce del sole. La sua posizione potrà essere regolata per consentire alla luce di concentrarsi su posizioni precise. “La luminosità e il tempo di servizio dei satelliti sono entrambi regolabili. La precisione dell’illuminazione può essere controllata con un errore di solo una decine di metri”. Sono le parole di Wu Chunfeng.

Progetto da approvare. Apparentemente il progetto non ha ancora il sostegno del governo cinese o almeno delle autorità. Ma i funzionari della città cinese si sono dichiarati incuriositi. Secondo loro si potrebbe tagliare i costi dei lampioni e promuovere il turismo locale. Mentre l’idea di una luna artificiale brillante sembra decisamente interessante, solleva anche molte domande.