attualità

Aria fresca in vendita sulle bancarelle per combattere lo smog

di  redazione  -  11 Gennaio 2019

Aria fresca in vendita sulle bancarelle per combattere lo smog

Un gruppo di abitanti di un villaggio nella prefettura cinese di Qingyuan, nel nord del Guangdong, ha allestito diverse bancarelle per vendere aria fresca a passanti e visitatori. L’aria veniva venduta immagazzinata all’interno di sacchetti trasparenti. La zona è infatti meta di diversi turisti in fuga dalle città della Cina super-inquinate a causa dello smog dei veicoli e delle industrie del carbone.
I prezzi dell’aria fresca oscillavano da circa 10 yuan, per i sacchetti più piccoli, fino a 30 yuan per i sacchetti più grandi.

L’inziativa

La zona è meta di diversi visitatori che si rifugiano nell’ambiente boschivo circostante per sfuggire in particolare allo stress e allo smog delle città della zona del Delta del Fiume delle Perle. I residenti hanno dunque voluto approfittare in maniera simpatica delle paure edellele ossessioni dei visitatori riguardo all’aria oramai respirabile della città. Gli stessi visitatori e turisti hanno sembrato apprezzare l’iniziativa acquistando diversi sacchetti per poi aprirli ed inspirare l’aria al loro interno. (Cosmico)