attualità

Le libellule femmine si fingono morte quando non hanno voglia di accoppiarsi

di  redazione  -  8 Maggio 2019

Le libellule femmine si fingono morte quando non hanno voglia di accoppiarsi

Cosa non si fa pur di sfuggire al partner! Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica specializzata Ecology ha portato alla luce un comportamento molto particolare delle libellule femmine. Queste, infatti, si fingono morte per sfuggire ai maschi che si vogliono accoppiare.

A scoprirlo, in maniera del tutto casuale, è stato un ricercatore dell’Università di Zurigo. Si tratta di Rassim Khelifa, uno studente di dottorato del Dipartimento di Biologia Evolutiva e Studi Ambientali. Il suo scopo, in realtà, era quello di analizzare quali effetti avessero su tali insetti i cambiamenti climatici. Il dottor Khelifa stava raccogliendo le uova di libellula quando ha notato lo strano comportamento dell’insetto. La specie studiata era quella del dragone alpino, che in Italia è diffusa solo nelle regioni del nord.

Ma cosa succede? Generalmente le libellule femmine cercano un posto isolato per poter deporre le uova senza essere disturbate dai maschi. Quando, però, devono allontanarsi dal rifugio, il maschio è sempre in agguato. Allora le femmine di dragone alpino mettono in pratica la strategica simulazione della propria morte. Queste si lanciano al suolo riuscendo nella maggior parte dei casi a distogliere il maschio dalle intenzioni di accoppiamento. Lo scopo dell’esemplare femmina è quello di proteggere i propri organi riproduttivi dai maschi che vogliono riprodursi.

Ad attivare la strategia in questione, però, non sono tutte le libellule, ma certamente una buona percentuale: il dottor Khelifa ne ha esaminate 35 e, di queste, hanno finto la morte ben 27 esemplari. Una mossa che funziona, se consideriamo che a riuscire nel loro intento di sfuggire al maschio sono state 21 libellule.

C’è da dire che la simulazione della morte in natura non è rara, ma serve generalmente solo ad allontanare i predatori che non si nutrono di carcasse. Insomma, alcuni animali si fingono morti per non essere mangiati, e fin qui nulla di strano. In altri casi lo fanno per tendere delle trappole, come ad esempio le volpi con i corvi. Fingersi morte per allontanare gli spiriti bollenti dei maschi però, è una tattica davvero straordinaria ed innovativa.

Fonte: 105.net