attualità

Bere “gin tonic” aiuta a bruciare calorie più velocemente: lo dice la scienza

di  redazione  -  13 Maggio 2019

Bere “gin tonic” aiuta a bruciare calorie più velocemente: lo dice la scienza

Bere gin tonic può aiutarti a bruciare calorie più velocemente. Sembra incredibile considerato che stiamo parlando pur sempre di un alcolico. Ma secondo gli scienziati gli effetti del gin sono ottimi per il nostro metabolismo. Ovviamente se usato con cautela. I ricercatori hanno recentemente scoperto alcune prove piuttosto sorprendenti che questo tipo di alcolico può, infatti, essere ricco di benefici per la salute e può effettivamente fare un buon numero di cose buone per il vostro benessere.

L’esperimento è stato testato sui topi. A metà di loro è stata data acqua, all’altra metà il gin. Gli scienziati hanno quindi osservato quante calorie sono stati in grado di bruciare durante un determinato periodo di tempo. I topi inseriti nel gruppo del gin hanno mostrato un aumento del loro tasso metabolico, nel senso che hanno bruciato una quantità molto più elevata di calorie rispetto al gruppo che ha bevuto acqua.

Alcuni di loro hanno mostrato un incredibile aumento del 17% in termini di tasso metabolico. È qualcosa che gli scienziati chiamano “effetto postbruciato”. Questo effetto fa aumentare il metabolismo mentre il fegato sta degradando l’alcol. Il popolare alcolico, considerato forse il più diffuso tra i molti presenti dentro i locali, era effettivamente visto un elisir di guarigione nel medioevo. La sua formazione infatti proviene dalle bacche di ginepro. Queste piccole bacche viola scuro hanno proprietà super-alimentari che possono essere estremamente benefiche per il corpo umano.

I benefici per la salute delle bacche di ginepro sono in realtà piuttosto impressionanti. Sono note anche per aiutare a prevenire l’infezione, combattere le malattie cardiache, prevenire malattie ai reni e al fegato e migliorare la circolazione sanguigna. L’importante è farne un uso consono e, soprattutto, non mettersi alla guida dopo averlo bevuto

Fonte: Leggo.it