attualità

Donna lascia il lavoro: “Voglio rimanere a casa ad allattare al seno il mio fidanzato”

di  redazione  -  11 Giugno 2019

Donna lascia il lavoro: “Voglio rimanere a casa ad allattare al seno il mio fidanzato”

Una storia d’amore unica e abbastanza inquietante, tra i vari rituali d’amore, Jennifer allatta il suo fidanzato ogni tre ore: “Si tratta di un legame naturale tra un uomo e una donna… non c’è niente di più rilassante di lui attaccato al seno, niente al mondo”.

Non ha allattato al seno per 20 anni ma ciò non ha impedito a una donna di allattare il suo fidanzato. Jennifer Mulford di Atlanta, allatta al seno ogni due ore il suo fidanzato Brad Leeson di 36 anni.

Poiché non ha allattato al seno per oltre 20 anni, la signora Mulford ha dovuto eseguire un allattamento indotto,stimolando spesso i capezzoli è possibile ritornare ad allattare.

In pratica, deve ingannare il suo corpo per produrre latte: “Ho preso una pausa dal mio lavoro perché voglio dedicare tutto il tempo ad allattare il mio compagno“, ha detto. La pratica è nota come “Adult Breastfeeding Relationship” (ABR):

“Quando ho letto della gioia pura che ha portato agli altri, ho iniziato la mia disperata ricerca di un partner con cui condividere un legame emotivo”. All’epoca era una madre single, quindi ha iniziato a cercare uomini aperti all’idea di un allattamento al seno per adulti. “Ho usato i siti di appuntamenti, ho inserito messaggi nei forum di ABR e ho persino inserito un annuncio su Craigslist, ma non sono riuscita a trovarlo. Ho iniziato a pensare che non avrei mai potuto provare l’allattamento al seno per adulti”.

Una sera stava parlando con il Brad Leeson, un vecchio amico di scuola e gli accennò quest’idea. “Stavamo parlando e Brad mi ha detto che aveva un debole per le donne dal seno grande, e che le dimensioni erano sempre state un fattore nelle sue relazioni. Ho pensato che fosse il momento perfetto per parlargli dell’allattamento al seno per adulti, e vedere se era interessato“. Quando gli ha riferito questo suo desiderio, Brad ha accettato perché questa idea lo incuriosiva e lo eccitava.

“In quel momento ho capito di aver trovato un compagno per la vita, entrambi volevamo la stessa cosa fuori dalla relazione, un legame magico che solo l’allattamento al seno può dare”.

Jennifer alimenta il suo fidanzato ogni due ore, ogni notte imposta una sveglia ogni 2 ore per svegliarsi e allattarlo. Di notte, ammette, “è difficile svegliarlo perché Brad ha il sonno pesante, ma molte volte non ci fermiamo all’allattamento e accade altro”. Poiché la donna non ha abbastanza latte per allattare Brad, prende anche delle pillole e del tè alle erbe per aumentare la montata lattea.

La signora Mulford ha affermato che Leeson è un appassionato di palestra ed è entusiasta dei benefici per la salute del latte materno. “Brad va in palestra perché lo fa sentire bene con se stesso sapendo di essere in forma e vivere uno stile di vita sano, e mi dice tutto il tempo che lo fa per me perché vuole che altre donne si sentano gelose di ciò che ho.” Insomma, Jennifer e Brad sono diventati una coppia a tutti gli effetti, e il merito, secondo entrambi, è proprio grazie al loro rapporto fondato sull’allattamento.